About
14
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-14,bridge-core-2.5,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-23.5,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive
13083193_10209904100867507_2652506676109658785_n

About me

Fotografo e docente, alterna l’insegnamento universitario (Università degli Studi di Teramo) alla cura di progetti fotografici multidisciplinari, e a progetti di ricerca personali.

 

Indaga il paesaggio, quale spazio d’esistenza, utilizza il cammino come metodo di osservazione e studio. È co- fondatore di Ikonemi, ne dirige le attività e il magazine annuale bab.

 

È membro del team del Laboratorio del cammino, un network di studenti e ricercatori che utilizza il cammino per innovare metodi, strumenti e contenuti dell’urbanistica. Photo editor per Primapersona rivista semestrale dell’Archivio Nazionale dei Diari di Pieve Santo Stefano; esperto di antiche tecniche di stampa (platinotipia, gum over platinum); specializzato nelle tecniche di ritratto psicoanalitico secondo “Il metodo The Self-Portrait Experience® incontra la Psicoanalisi” di Cristina Nuñez e Serena Calò.

 

Ha frequentato una masterclass con Rinko Kawauchi a Roma, 2010, sulla costruzione del libro fotografico. Ha preso parte a quattro edizioni delle campagne fotografiche SINTESIS, dal 2009 al 2012, curate da Savignano Immagini, con Guido Guidi, Simon Roberts, Marco Zanta e Andrew Phelps.

 

Selezionato per Format Festival Derby (UK), 2013 con il progetto Ten Minutes, selezionato anche per il numero tematico di Ojo de Pez, 2014, guest editor Louise Clements. Scelto per Confotografia, 2014, L’Aquila. Selezionato con  il progetto Green Life a FotoEspana, 2012, ha esposto “Persona” a Encontros das Imagem, in Portogallo nel 2013.  Nel 2015, selezionato per il volume “Feed a different Immagination”, a cura di Steve Bisson. Selezionato per l’ esposizione per l’edizione del 2015  di Rovjini Photofestival con “The New Towns”, e per l’edizione del 2018 dell’Athens Photofestival con il libro d’artista “Il letto, le pietre”. Nel 2017 in mostra al SIFEST per “etnogeografie delle società complesse” curata da Savignano Immagini e Aniello Barone, l’omonimo libro è stato pubblicato nel 2018.  Nello stesso anno è selezionato con il progetto “The New Towns” per la mostra alla Triennale di Milano dal titolo “Ricostruzioni, tempo sospeso”. Nel 2019 prende parte, insieme a Serena Marchionni, alla residenza d’artista Falia AIR, a Lozio, in Valcamonica.

 

pubblicazioni:

“Simili ai fiori che bucano la neve”, selezionato da TreTerzi per LittleBigPress2.

“Vorrei tra le mie mani il tuo viso che è terra (come la terra)”,  libro d’artista in 10 esemplari,  Fotoleggendo 2011 e Portfolio Strega, Sassoferrato, 2011.

“Green Life”, testi di Steve Bisson, Gallerai Gallerati, 2014, Roma.

“Il letto, le pietre”, Laboratorio del Cammino, 2018, Benaki Museum, Atene.

“A non più di tre lanci di pietra”, con Serena Marchionni, 2019, Falia AIR, Lozio.

Contribuisce con le proprie fotografie ad un saggio nel volume “Lo spazio delle politiche locali del cibo: temi, esperienze e prospettive”.

Scrive un saggio a quattro mani, con Serena Marchionni, per il volume del Laboratorio del Cammino “Spazi e Corpi in movimento, in fase di stampa per la Collana di Studi Territorialisti.

 

curatela:

– 2014 “Connessioni Urbane”, insieme a ROOM012, un ciclo d’incontri multidisciplinare e una campagna fotografica sulle trasformazioni della città di San Benedetto del Tronto e la relativa esposizione.

-2015-16 cura “Fondovalle indagine fotografica e multidisciplinare della Valle del Tronto” per ikonemi;

-2017, cura “Dove la terra finisce”, indagine fotografica del Delta del Po Veneto, che ha visto partecipare 20 fotografi da tutta Italia.

-2018 cura per il Laboratorio del Cammino una Lectio Magistralis con Giovanni Chiaramonte.

-2019/20 cura, insieme a Punto di Svita, due edizioni del progetto-laboratorio “Cinema e Fotografia, l’immagine tra forma visuale e racconto”.

-2020 cura, insieme a Festival diecixdieci, “TerrePiane, il paesaggio agricolo come bene paesaggistico, sociale ed economico” nell’Oltrepò Mantovano.